1. Nuova sezione dedicata alla guide, tutorial e altri articoli utili. Visualizza le guide e i tutorial del nostro club
  2. In "cantiere" il nuovo Calendario Kia Club Italia 2019, clicca qui per maggiori informazioni

Cerchi differenti sulle nostre Niro (16” – 17” - 18”), breve guida

come sopravvivere tra cerchioni, pneumatici e omologazioni

  1. rengoa
    Come tutti abbiamo scoperto, per scelte incomprensibili, Kia Italia non provvede ad indicare sul libretto di circolazione le varie misure con cui la Niro ha svolto i test di omologazione.

    Vi riassumo il da farsi considerato che personalmente non ho voluto spendere 300 € + IVA per ottenere il nulla osta da Kia Italia per “tentare” l’omologazione. Ho scritto tentare perché Kia Italia così risponde:

    La informo però che è una "condizione limite": infatti la circolare ministeriale al riguardo prevede che il calettamento dello pneumatico richiesto sia all'interno di un range del ±10% rispetto al calettamento degli pneumatici omologati.

    In questo caso il 10% rispetto allo pneumatico omologato è 16,2 che è arrotondabile a 16” e questo comporta sia la possibilità del rilascio del nullaosta ma anche un "rischio" in fase di collaudo alla Motorizzazione al quale Kia non potrebbe trovare rimedio.


    Su queste basi non è per me percorribile la via del nullaosta…

    Secondo il DM 20 – 10/01/2013, è possibile omologare una misura differente, rispetto a quella/e riportate a libretto, a patto che:

    · La ruota montata sia omologata NAD (omologazione italiana quindi prodotti italiani o stranieri che abbiano seguito il percorso di omologazione secondo le modalità italiane) per l'applicazione sull'auto. Cioè che nell'ambito di impiego dell'omologazione della ruota sia riportata l'auto sulla quale si intende montare il cerchio.

    · Vi siano i seguenti documenti:

    ü Certificato di conformità del costruttore della ruota, Ambito di Impiego, Certificato NAD (documenti forniti da produttore del cerchio al momento dell'acquisto);

    ü Allegato E, o dichiarazione di corretta installazione, che dev'essere redatta dall'installatore.

    Rispettando questi criteri, si prenderà appuntamento alla MTC, e si otterrà l’aggiornamento del libretto per lo specifico cerchio scelto, non per tutti i cerchi del medesimo diametro.

    Inoltre, qualora il cerchio possa montare più pneumatici, si dovrà scegliere una delle misure compatibili con il nostro veicolo. A solo titolo di esempio per la Niro il cerchio omologato NAD che ho scelto, potrebbe montare sia il 205/60 R16 che il 225/55 R16, poiché sui 16” monterò solo le invernali, ho optato per il primo (spalla leggermente più alta).

    Ovviamente la nostra vettura è dotata del sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici (TPMS) che dovrà essere presente sui nuovi cerchi e compatibile con la centralina in modo da funzionare correttamente. Per quanto concerne la scelta dei sensori i produttori dei cerchi indicano la compatibilità con il cerchio prescelto in una lista. Tra quelli compatibili si sceglie, meglio, lasciate che provveda il vostro gommista, perchè dovrà predisporli per dialogare con la nostra auto (preparatevi ad un costo aggiuntivo di circa 40 - 60 €/cerchio)


    Seguendo questi passaggi non ci saranno problemi in MTC e si otterrà l’aggiornamento del libretto di circolazione con l’accoppiata cerchio/pneumatico scelto. Ricordate di scegliere con oculatezza l’insieme cerchio-pneumatico perché quello verrà inserito ed omologato sul libretto e perché se scegliete misure non comuni inevitabilmente il costo del pneumatico salirà.


    Buona Niro a tutti


    P.S. non sono più un ragazzino e “lo pneumatico” mi infastidisce… rimango su quanto studiai a scuola il pneumatico suona meglio al mio orecchio
    A Giovaorama, still, radu e ad altre 3 persone piace questo elemento.

Recensioni Recenti

  1. Giovaorama
    Giovaorama
    5/5,
    La risposta all'annosa questione
  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.