• Nuova sezione dedicata alla guide, tutorial e altri articoli utili. Visualizza le guide e i tutorial del nostro club
Pulizia preventiva turbina (senza smontaggio) Kia Rio, Venga, Stonic, Soul, Cee’d, 1.4 - 1.6 CRDi

Rio Pulizia preventiva turbina (senza smontaggio) Kia Rio, Venga, Stonic, Soul, Cee’d, 1.4 - 1.6 CRDi

Come sappiamo, perdite di potenza, irregolarità di funzionamento e ritardi all’accelerazione del propulsore delle nostre vetture possono essere causati, oltre che da problemi di alimentazione/iniezione del carburante, anche da un turbocompressore non necessariamente danneggiato, ma semplicemente sporco.

Vi proporrei un piccolo intervento periodico, da effettuare diciamo, ogni 40 - 50k km, per prevenire l’insorgere nel tempo dei suddetti inconvenienti che, alla lunga, potrebbero comportare riparazioni complesse ed onerose.

Questa operazione dovrebbe consentire di detergere tutto il corpo rotore del turbo. IMHO, è efficace, in particolare, su girante e coclea del lato COMPRESSORE. Ne dovrebbero trarre beneficio soprattutto i propulsori 1.6 CRDi, equipaggiati con turbina a geometria variabile: quest’ultima è infatti più soggetta a malfunzionamenti dovuti allo sporco che tende ad annidarsi tra le piccole e delicate meccaniche della corona e delle palette orientabili che circondano la girante del lato scarico.


upload_2017-10-21_18-20-35.png


SAFETY FIRST: lavoriamo con la vettura in piano e freno di stazionamento innestato. ATTENZIONE: è necessario operare con il motore acceso, quindi è consigliabile lavorare all’aperto per dissipare rapidamente i gas di scarico. Indossiamo capi da lavoro adatti ed aderenti, senza pericolose “appendici”. Sono dunque banditi bracciali, collanine, sciarpe, cravatte, etc.

Per l’operazione di pulizia ci serviranno:

- Un paio di guanti da lavoro di tipo medio-leggero, con palmo e dita in elastomero

- Un paio di occhiali protettivi

- Una mascherina facciale naso-bocca

- Nastro-carta adesivo

- Un cacciavite a croce di diametro medio

- Un paio di stracci asciutti e puliti

- Un elastico

- Una bomboletta di spray detergente per turbocompressori, da 200 ml

upload_2017-10-21_18-21-1.png


Costo dei materiali di consumo: 16 (sedici) Euro circa (avanzerà certamente del materiale che si potrà utilizzare in futuro)

Tempo necessario per l’intervento: 40 (quaranta) minuti circa, salvo imprevisti

upload_2017-10-21_18-22-4.png

E’ necessario lavorare a motore caldo. Se è il caso, facciamo un giretto a velocità moderata e marce medio-basse per portare il propulsore in temperatura.

Di seguito, la sequenza delle operazioni da effettuare:

A propulsore caldo ed in moto a regime minimo, apriamo il cofano della nostra vettura e localizziamo il manicotto che collega il debimetro alla turbina (naturalmente, sul lato compressore)

upload_2017-10-21_18-21-53.png



Applichiamo un pezzetto di nastro-carta adesivo sul gambo della vite stringi-fascia del manicotto (lato debimetro). Questo riferimento empirico ci permetterà, al termine delle operazioni, di serrare nuovamente la fascia con, approssimativamente, la stessa coppia applicata in fabbrica

upload_2017-10-21_18-22-36.png



Allentiamo la vite stringi-fascia con il cacciavite a croce…

upload_2017-10-21_18-22-56.png



… e stacchiamo il manicotto. Facciamo molta attenzione per evitare che eventuale sporcizia e/o corpi estranei possano cadervi all’interno, con immaginabili conseguenze (!)

upload_2017-10-21_18-23-14.png



Per sicurezza, applichiamo uno straccio asciutto e pulito sull’estremità libera del debimetro, fissandolo con un elastico. Ciò eviterà che il suo delicato sensore venga in contatto con lo spray (sinceramente non so se possa danneggiarlo, ma non si sa mai…)

upload_2017-10-21_18-23-39.png



Dopo aver agitato la bomboletta, spruzziamo piccole quantità del prodotto all’interno dell’imboccatura libera del manicotto (per non più di un secondo!) ad intervalli regolari.

upload_2017-10-21_18-23-57.png

In questa fase NON premere assolutamente l’acceleratore, ma lasciare sempre il propulsore al minimo!

upload_2017-10-21_18-24-13.png

Il prodotto è infiammabile, nocivo per inalazione, irritante per l’epidermide e molto aggressivo per gli occhi e le mucose. Maneggiamolo con prudenza, teniamolo lontano da fonti di calore/fiamme libere ed indossiamo guanti, mascherina ed occhiali protettivi!

upload_2017-10-21_18-24-30.png


Il detergente è costituito da una miscela di idrocarburi e sostanze volatili infiammabili. Quindi, ovviamente, il motore salirà di giri ad ogni applicazione. Aspettiamo, ogni volta, che si stabilizzi e riprendiamo a spruzzare fino ad esaurimento della confezione

upload_2017-10-21_18-24-46.png



Quando la bomboletta si sarà svuotata, lasciamo girare il motore (sempre al minimo!) per almeno 5 minuti, quindi arrestiamolo.


Rimontiamo e serriamo correttamente il manicotto. Per precauzione, cerchiamo di riallineare accuratamente i segni praticati in fabbrica, generalmente con un pennarello indelebile colorato, tra il manicotto e la fascia che lo serra al debimetro.

upload_2017-10-21_18-25-8.png



A questo punto, richiudiamo il cofano e riavviamo il motore. A vettura ferma, acceleriamo, portando molto gradualmente il propulsore fino a 2500 – 3000 rpm MAX e per un breve istante, ogni 30 secondi e per circa 10 minuti: ci servirà per smaltire gli ultimi, indesiderati residui di sporco.

Lasciamo girare il motore al minimo ancora un paio di minuti, quindi effettuiamo un giro di prova su strada libera per verificare se il nostro semplice intervento ha dato i risultati sperati.

upload_2017-10-21_18-25-26.png

Come sappiamo, la bomboletta (anche se vuota) costituisce un rifiuto nocivo per l’ambiente. Dovrà quindi essere correttamente smaltita e NON gettata tra i rifiuti indifferenziati

Grazie per il Vostro tempo e la Vostra attenzione. Buona (e lunga) strada con le Vostre Kia,

R.
Autore
Rosso Antico
Visite
331
Primo rilascio
Ultimo aggiornamento
Valutazione
5,00 stella(e) 6 valutazioni

Più risorse di Rosso Antico

Ultime recensioni

Bravo! Ma quindi spruzzi verso il parabrezza, giusto?
Rosso Antico
Rosso Antico
Grazie @tommolo79! Sì, il manicotto è orientato obliquamente, in direzione del parabrezza (vedi penultima foto).
Molto utile
Rosso Antico
Rosso Antico
Grazie @Rio71!
Top top top! Una guida a 360 gradi!!
Rosso Antico
Rosso Antico
Ti ringrazio @Miglio91!
Grazie per la dettagliata ed utile guida!
Rosso Antico
Rosso Antico
Grazie per il tempo e la pazienza di leggerla, @JACKSUFF...
Alto Basso